Home Valle dell'Adige (Trento e Rovereto) Natale nei Palazzi Barocchi di Ala, scopri il segreto meglio custodito dei Mercatini di Natale

Natale nei Palazzi Barocchi di Ala, scopri il segreto meglio custodito dei Mercatini di Natale

by Francesco

La magia del Natale riserva nei cuori di grandi e piccini un posto speciale. Profumi di dolci e decorazioni, la prima neve sulle cime delle montagne, il lento scorrere dei giorni sul calendario sono segnali di trepidazione per l’avvicinarsi delle feste natalizie.

Ai primi freddi di dicembre, i più piccoli percepiscono che qualcosa nell’aria sta cambiando. Ai più grandi, le prime emozioni dei più piccini risvegliano i ricordi più belli. L’attesa gioiosa delle tradizioni ha un gusto che ogni volta ricomincia da dove si era fermato l’anno prima. Il Trentino e i suoi Mercatini di Natale aiutano a rivivere queste emozioni con una rinnovata poesia. I mercatini di Natale, di origine quattrocentesca in Germania, con gli anni Novanta del secolo scorso, arrivano anche in Trentino Alto Adige. Negli ultimi anni, si sono ormai diffusi ovunque.

Recentemente, sono nati alcuni piccoli mercatini che, lontano dalle folle oceaniche dei più frequentati, permettono di recuperare emozioni genuine del Natale. Questo Natale lo abbiamo dedicato alla scoperta di antichi borghi rurali come Rango del Bleggio e Canale di Tenno, di cui abbiamo già raccontato, e del Natale nei Palazzi Barocchi di Ala, gioiello nascosto delle festività.

Love Trentino - Natale nei palazzi barocchi di Ala (credits Francesco Serafini)
Palazzo Taddei

I palazzi del centro storico di Ala aprono le loro porte per accogliere spettacoli di arte, musica, poesia e moltissimo altro. Nei week end che precedono il Natale, androni, avvolti, stanze e locali, che durante l’anno rimangono nascosti, si aprono al visitatore e si arricchiscono con esposizioni di prodotti artigianali del territorio. Volete vivere un vero Natale? Non dimenticate di trascorrere qualche ora in queste scenografie pittoresche.

Industria del Velluto nei Palazzi Barocchi di Ala

Love Trentino - Natale nei palazzi barocchi di Ala (credits Francesco Serafini)
Palazzo Taddei – cortile interno

Durante il XVII e XVIII secolo la vicina Rovereto vede il fiorire dell’industria della seta. Ad Ala, invece, si sviluppava il velluto di seta. La tradizione narra di due profughi genovesi, esperti vellutai, giunti nella Vallagarina a metà del Seicento per esercitare la professione di tessitori di velluto, arte di cui erano abili maestri. Di lì a breve sorgerà la prima fabbrica dando il via alla stagione di grande benessere grazie alla seta, alla bachicoltura e ai meravigliosi velluti della città di Ala. La cronaca del tempo parla di ben otto filatoi, tre tintorie, molini, fucine e folloni. Ala in poco tempo si arricchì e sorsero palazzi barocchi dalle bellissime architetture e con saloni completamente affrescati.

La città del velluto divenne anche fulcro per significative proposte culturali e luogo di passaggio e sosta di alcuni illustri personaggi dell’epoca, da imperatori a musicisti, letterati e condottieri. Solo per citarne alcuni, ad Ala, soggiornarono Napoleone I, Wolfgang Amadeus Mozart, lo zar Nicola I, gli imperatori Carlo V e Francesco I. Cosa rimane oggi di questo periodo di fiorente artigianato e commercio di tessuti in tutta Europa?

Love Trentino - Natale nei palazzi barocchi di Ala (credits Francesco Serafini)
Scala monumentale di Palazzo Malfatti Scherer

La riscoperta della città col Natale nei Palazzi Barocchi di Ala

Si parcheggia presso la chiesa arcipretale di Ala (vedi link in fondo al post) e, poco più in là, dalla bella piazza che ospita il municipio, un tappeto luminoso sospeso ci guida alla scoperta del pittoresco centro storico. Palazzo Pizzini, Palazzo Taddei, Palazzo Malfatti e Palazzo Azzolini si aprono ai visitatori. Lungo il percorso ci si imbatte in personaggi curiosamente agghindati con costumi seicenteschi arricchiti da preziosi broccati e velluti. Sono figuranti che fanno tornare agli antichi fasti di Ala, città del velluto più prezioso d’Europa.

Non è solo uno spettacolo visivo: i profumi avvolgenti dei dolci natalizi fatti in casa, del vin brulè e delle specialità gastronomiche locali solleticano il palato e invitano a un’esperienza culinaria imperdibile. La magia del Natale ad Ala è accentuata dalle esibizioni musicali che animano le piazze, regalando melodie tradizionali che riecheggiano nel cuore di ogni visitatore. I Mercatini di Natale ad Ala sono un viaggio nella storia e nelle tradizioni del Trentino, un’occasione per immergersi nell’autenticità di un Natale fatto di calore umano e gioia condivisa.

In breve come arrivare ai Mercatini di Natale di Ala

Famiglie: 👶👶👶
Pet friendly: 🐶🐶🐶
Stagione ideale:🍂

📍 CLICCA QUI per impostare Maps ed arrivare direttamente al punto di partenza

0 comment
0

Potrebbero interessarti anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More