Home Trentino delle Meraviglie Torri del Vajolet, sette guglie che svettano superbe

Torri del Vajolet, sette guglie che svettano superbe

by Francesco
Love Trentino - Torri del Vajolet

Il tempo e la natura giocano a rincorrersi. L’esito dei loro sollazzi lo ammiriamo nelle bellezze del creato ed è sempre qualcosa che toglie il fiato. La montagna nasconde alcune di queste gemme ma lì si arriva solo con la fatica, ingrediente fondamentale per goderne a pieni occhi e polmoni e moltiplicare lo stupore. Le Torri del Vajolet nelle Dolomiti trentine sono un’escursione da mille e una notte. Noi vi garantiamo di tornare a casa con emozioni che dureranno per sempre!

L’azzurro del cielo è molto compatto perché stamattina il pittore si è alzato presto per dargli un tono intenso e laccato, una consistenza che pare di sentirla nelle mani. Come sappiamo bene, poi, col passare delle ore, si arricchirà del candore di bianche nuvolette. Venite con noi e non ve ne pentirete!

Dove si trovano le Torri del Vajolet?

Ci troviamo nel cuore del Trentino, sul gruppo del Catinaccio. Il suo nome deriva dalla parola ladina “ciadinac” che significa conca di montagna. Le torri del Vajolet sono la cartolina più famosa di questo angolo di paradiso.

J.R.R. Tolkien si ispirò per il personaggio di Galdalf ad un dipinto intitolato “Der Berggeist” (Lo spirito della montagna) di un artista tedesco, Josef Madlener. Tratteggia i lineamenti di un vecchio con barba bianca, cappello grigio ed un grande mantello rosso. Le montagne sullo sfondo sono proprio le Torri del Vajolet.

Tour dei 6 rifugi al cospetto delle Torri del Vajolet

Love Trentino - Torri del Vajolet
Gruppo del Catinaccio

Dalla bellissima località di Vigo di Fassa (1.440 m) si arriva con la funivia del Catinaccio al rifugio Ciampedie (2000 metri s.l.m.). Si apre lo splendido anfiteatro del Catinaccio ed è solo l’inizio spumeggiante di una splendida giornata nelle Dolomiti. Si prosegue in direzione del Rifugio Gardeccia lungo un piacevole saliscendi in un bosco odoroso di conifere e, se il mese prescelto è quello di luglio, si ammira la splendida esplosione floreale dei rododendri. Ci vuole circa un’ora. La parte più impegnativa comincia da qui in poi. Siamo ormai nel cuore del Catinaccio. Giungiamo ai rifugi Vajolet e Preuss, consumiamo il pranzo al sacco per poi procedere nel nostro giro dei rifugi del Catinaccio.

Love Trentino - Torri del Vajolet

Passiamo dai dai 2243 metri s.l.m. di Vajolet e Preuss ai 2650 del rifugio Carlo Alberto, percorrendo un sentiero di “roccette”. La pendenza non è proibitiva ma certamente è importante dare la giusta attenzione ai passaggi attrezzati da cordino. In un’oretta comoda si arriva alla conca sotto le Torri del Vajolet e lì la poesia che era imprigionata nella fatica della salita esplode all’improvviso. Siamo arrivati al cospetto delle sette torri del Vajolet. Ci godiamo la maestosità. L`ultimo pezzo di ascesa attraversa il `Gartl`, il famoso giardino di rose del Re Alberto, fino ad arrivare al rifugio Santner.

Posizionandosi alle spalle del rifugio ammiriamo nella sua interezza la conca del Gartl. Sulla sinistra svetta la Croda di Re Laurino, sulla destra la Cima Catinaccio, e sullo sfondo riammiriamo, da altra angolazione e ben stagliate, le Torri del Vaiolet. Da questo punto di vista emergono le tre più famose, Delago, Stabeler e Winkler. Stupendo anche il panorama che si apre dalla gola a sinistra del rifugio sul verde Alto Adige.

In breve come arrivare e info importanti

Parcheggio: 🅿️ presso Catinaccio Impianti (guarda su maps)
Segnavia sentieri: SAT E540 – E546 – E542
Lunghezza: circa 7 km (tempo di percorrenza circa 3 ore solo andata)
Altitudine: 2.000 (Rif. Cimapedie) – 1949 (Rif. Gardeccia) – 2243 (Rif. Preuss e Vajolet) – 2621 (Rif. re Carlo Alberto) – 2734 (Rif. Santner)

Love Trentino - Torri del Vajolet


Famiglie: 👶
Pet friendly: 🐶🐶
Stagione ideale:🌸☀️🍂

📍 CLICCA QUI per impostare Maps ed arrivare direttamente al punto di partenza

0 comment
0

You may also like

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More